13707778 1004308293000585 8642507508172043919 n 9d9f7

Come ogni anno dal 2004, l’ARCI organizza dei campi rivolti a volontari provenienti da tutta Italia sui terreni confiscati alle mafie.

La filosofia dei ‘Campi della Legalità’ è restituire i beni confiscati alla comunità, renderli vivi e produttivi, animarli con iniziative formative ed informative sulla difesa della democrazia e della giustizia sociale. Una pacifica occupazione di questi spazi da parte di centinaia di persone che si spendono con impegno e dedizione per costruire una società libera da pratiche mafiose e corruttive.

Giunti all’undicesima edizione, i Campi 2017 saranno attivi in ben otto regioni italiane.

Quest’anno in Puglia il Campo è organizzato in collaborazione con l’associazione Libera, CGIL, SPI-CGIL, FLAI-CGIL, l’associazione AUSER e la Rete della Conoscenza Puglia. L’iniziativa si svolgerà a Tuturano, frazione del Comune di Brindisi, in una struttura che sorge su un terreno confiscato alla Sacra Corona Unita e che, attualmente, ospita un centro SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) gestito dalla Cooperativa sociale a mutualità prevalente ‘Solidarietà e rinnovamento’, anch’essa partner dell’iniziativa.

‘Ti scrivo l’antimafia…’ è rivolto ai ragazzi ed alle ragazze di età compresa tra i 16 ed i 35 anni e consiste in un laboratorio giornalistico finalizzato a creare un reportage, sotto la supervisione di professionisti del settore, grazie ad un percorso itinerante tra le provincie di Bari, Brindisi e Lecce che metterà in luce criticità e punti di forza dell’antimafia sociale.

Oltre agli incontri informativi ed ai laboratori formativi - strutturati in maniera interattiva e non formale con il coinvolgimento della giornalista Tea Sisto e dell’esperto in comunicazione sociale e social media Gianluca Sciannameo - e alle testimonianze dirette che si incontreranno lungo questo viaggio, non mancheranno i momenti di svago e divertimento per una settimana difficile da dimenticare.

Ti scrivo l’antimafia si svolgerà dal 26 giugno al 2 luglio. Per prenotazioni scrivere all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare alla referente Mariagrazia Pinto al numero 3284221868