l'Arci Comitato territoriale di Bari cerca operatori/trici sociali per il progetto “La Nuova Dimora” per accoglienza, integrazione e tutela di richiedenti protezione internazionale e rifugiati finanziato all’interno del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati politici.

Sedi del lavoro Putignano e Noci.

         Saranno considerati in sede di colloquio requisiti preferenziali:

            -  Laurea in Scienze dell'Educazione (nuovo o vecchio ordinamento);

            -  Precedente esperienza in ambito interculturale;

            -  predisposizione al lavoro in equipe;

-  flessibilità.

   Gli interessati possono inviare i CV a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Arci Comitato territoriale di Bari cerca altresì operatori/trici sociali per il progetto SPRAR promosso dal Comune di Corato rivolto all'accoglienza, integrazione e tutela dei richiedenti protezione internazionale e rifugiati.

Sede di lavoro Corato.

         Saranno considerati in sede di colloquio requisiti preferenziali:

            -  Laurea in Scienze dell'Educazione (nuovo o vecchio ordinamento);

            -  Precedente esperienza in ambito interculturale;

            -  predisposizione al lavoro in equipe;

-  flessibilità

Gli interessati possono inviare i CV a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

Lunedì 9 febbraio, presso il circolo Arci Zona Franka di Bari, Luciano Canfora, storico e filologo, professore emerito dell’Università degli Studi di Bari, direttore dal 1975 della rivista “Quaderni di storia”, curatore della collana “I Classici del Pensiero” per il Corriere della Sera, ha ricevuto la tessera onoraria dal comitato Arci Bari e BAT, la prima nella storia del comitato.

A consegnare la tessera onoraria 2015 al luminare barese c’era Luca Basso, presidente Arci Bari: “L’ Arci – sottolinea il presidente - è l’unico soggetto storico della sinistra italiana a non aver cambiato nome e identità in questi anni. Questo è stato possibile perché siamo un'associazione plurale con un solido patrimonio di valori e principi. Ringrazio il Professor Canfora a nome dei quasi cinquemila soci Arci Bari e BAT. Le rare tessere onorarie che consegniamo a personalità rappresentative della cultura, della politica e della società sono per noi un modo per rendere chiaro a tutti chi siamo e dove andiamo: un gruppo di persone attive nel presente, con forti radici nel passato e con un chiaro progetto di progresso civile e sociale per il futuro.”

“Sono grato per questo riconoscimento - ha detto il professor Canfora al momento della consegna. Sono grato per il lavoro penetrante che si fa giorno per giorno. È questa la cosa più importante, perché viviamo in tempi oscuri ed è fondamentale che ognuno porti un po’ di luce, discutendo in ambienti indubbiamente ostili, ponendo dei dubbi, s Consegna della tessera onoraria a Luciano Canfora, con Luca basso e Francesca Torre enza squadernare certezze.”

Martedì 3 marzo, alle ore 17.00 in via T. Bellipario n. 9 a Polignano a Mare (BA), nell’ambito del progetto SPRAR “Convivialità delle differenze”, inaugurazione dello sportello di coordinamento del progetto.

Intervengono

Domenico Vitto, Sindaco Comune di Polignano a Mare

Paolo Mazzone, Assessore Politiche Sociali Comune di Polignano a Mare

Luca Basso, Presidente Arci Bari

Livia Cantore, Coordinatrice progetto SPRAR “Convivialità delle differenze”

Gli SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) sono progetti di accoglienza integrata per rifugiati. Lo SPRAR “Convivialità delle differenze” è un progetto del Comune di Polignano gestito da ARCI Bari e finanziato con fondi erogati dal Ministero dell’Interno. Attualmente ospita 6 rifugiati provenienti da Somalia e Nigeria.

Venerdì 6 marzo, alle ore 19.00 presso il circolo  Arci "Cafiero", in via Nazareth 40 a Barletta, secondo incontro di una serie di iniziative che il circolo ha strutturato, per aprire una riflessione in seguito all'attacco sede di Charlie Hebdo. Un fatto di cronaca strumentalizzato in chiave razzista che ha scatenato tante reazioni, erigendo personalità notoriamente censorie a paladini della libertà d'espressione e mettendo in piedi una caccia alle streghe nei confronti dei migranti e dell'Islam in generale. 

In questo primo dibattito si parlerà di geopolitica e proveremo a fare chiarezza sui conflitti che in questi giorni si conquistano le prime pagine dei giornali, facendo un focus sull'ISIS e quali sono gli interessi dietro questa organizzazione, ma parlando anche del conflitto in Ucraina che fa pensare al fuoco della guerra tra Stati Uniti e Russia, mai spento sotto la cenere.
Ne parlerà il Professor Ugo Villani, docente ordinario di Diritto Internazionale all'Università degli Studi di Bari.
Modererà Pino Curci de "La Gazzetta del Mezzogiorno".

Cari soci,
vi invitiamo a partecipare domenica 8 marzo alla prima visita del paesaggio pugliese e delle aziende biologiche organizzate dalla nostra Associazione in collaborazione con il Consorzio Puglia Natura. Visiteremo Canne e le Terre di Traiano (vedi programma).
Partenza da Bari ore 9.
Visita di Canne, una delle più antiche città di Puglia, e successivamente della Masseria Didattica Terre di Traiano, azienda olivicola e vitivinicola di Andria dove è potremo visitare il museo dell'olio (di oliva chiaramente!). Il costo del pranzo è di 20 € a persona.
La nostra socia Minutiello ci invita, inoltre,  a questo interessante incontro "sull'amore gilanico"mercoledì 4 marzo presso la mediateca pugliese.
Vi aspettiamo

Saluti dallo staff di Eco Bio Equo - Circolo ARCI